Exmo: guida e opinioni

Se hai interesse nella new economy sei certamente entrato a contatto con le criptovalute e con quelle che sono le piattaforme di transazione e cambio che negli ultimi 5 anni hanno completamente cambiato il mondo economico mondiale.

Questo nuovo modo di guadagnare on line non è altro che una conseguenza della nascita delle criptomonete, nate in Giappone, circa 10 anni fa, e diventate negli anni una vera e propria miniera d’oro. Grazie a transazioni controllate dagli stessi utenti questo business è diventato un vero e proprio fenomeno di questa economia non gestita dalle banche, con valuta sempre variabile rispetto al numero di operazioni.

Cosa è Exmo?

COSA E' EXMO

Exmo è una piattaforma nata in Gran Bretagna nel 2013 che ha la sua sede legale, suppongo per motivi fiscali, nelle Isole Vergini Britanniche. Questa è una piattaforma molto famosa che accetta due tipi di scambi:

  • scambi tra moneta fiat (cioè quelle tradizionali) e monete crypto
  • scambi tra due monete crypto

Questo sito, che è molto famoso, davvero uno dei più famosi al mondo, conta circa 700.000 utenti in tutto il mondo. Dovete sapere che questo tipo di trading on line ha avuto un grande successo istantaneo in Oriente, quindi tra Thailandia e Giappone, e la Russia (tanto che questo sito è famoso soprattutto per le transazioni con i rubli russi). Proprio per questa ragione, e per i metodi economici non tanto ortodossi russi che non permettono poi chissà quanta libertà ai russi stessi, il sito è stato bannato sull’internet russo fino a che non è stato creato un sito mirror apposito per quelle utenze.

Exmo consente anche l’affiliazione al sito che, negli anni, è stata la vera e propria forza per creare la comunità delle criptomonete. Grazie a questa capacità di rendere ogni persona interessata alle transazioni altrui, anche e soprattutto grazie al 25 per cento di commissione sopra ogni transazione avvenuta, ci troviamo davanti a una vera e propria organizzazione controllata dagli stessi utenti. E come detto in precedenza più scambi e transazioni ci sono di una determinata moneta più quella moneta prende sempre più valore.

Nell’ultimo anno,  e questa è diventata storia, parliamo di Bitcoin dal valore, ognuno, di 15ooo dollari, quindi qualcosa di impensabile solo 5 anni prima (ogni bitcoin valeva circa 100 dollari).

Il tipo di interazione che c’è tra sito e utente è parecchio semplificata. Abbiamo solo tre comandi da attuare appena entriamo nel sito:

  • compra e vendi
  • cambio
  • un registro degli ordini

Il tutto viene messo in primo piano appena si accede al sito, non abbiamo ragione di pensare che questo non sia un sito che non vada bene anche per un utente neofita che non è mai entrato su un sito di exchange on line.

Al momento, e senza ombra di dubbio, Exmo è uno dei siti di trading e di exchange più famosi al mondo che permette di poter lavorare senza nessun tipo di problema, senza neppure chissà quante verifiche di identità (almeno in un primo momento).

Quali metodi di pagamento accetta Exmo?

Exmo fornisce numerosi e convenienti modi per i suoi clienti di finanziare i loro conti.

Gli scambi accettano bonifici bancari e carte di credito e debito per tutti i tipi di valute legali, PayPal per depositi in USD e EUR, OKPay, PerfectMoney e Neteller per EUR e USD, Yandex Money per RUB e molti altri metodi di pagamento tramite e-wallet e carte prepagate.

Le tariffe variano a seconda del tipo di deposito, con un intervallo compreso tra l’1 e l’8%, le spese fisse o la percentuale + una somma fissa.

Exmo accetta anche depositi in criptovalute, la maggior parte senza costi aggiuntivi, ad eccezione di Kick, che però è considerata una valuta minore, quindi anche poco usata e proprio per questo con costi aggiuntivi che però sono ben esposti sul sito.

Cosa interessante, infatti, è che al di là del nostro wallet e del registro delle nostre operazioni il sito comprende tutta una parte dedicata a un forum on line in cui ci si può confrontare con gli altri utenti su quelle che possano essere le problematiche o le opinioni su questa o quest’altra criptomoneta. Questa parte è davvero eccezionale e rende ancora più merito a quello che vuole essere il marchio di questa piattaforma, cioè la trasparenza e l’alleanza degli utenti che si confrontano per guadagnare insieme e per scovare le insidie insieme, come in una grande famiglia.

D’altronde l’affiliazione di cui abbiamo parlato prima ci permette di poter immaginare questa struttura come una vera e propria armata unica che, basandosi sui guadagni cospicui sull’entrata dell’affiliato affidabile, non fa altro che guardarsi le spalle e cercare di far guadagnare l’altro per guadagnare tutti.

Quali sono i costi che devo sostenere con Exmo?

In questo tipo di piattaforma, che devo ammettere è davvero molto trasparente, c’è una sezione del sito che spiega, per filo e per segno e, soprattutto, moneta per moneta, quelle che sono le commissioni (decisamente basse e in alcuni casi inesistenti) che il sito si prende sugli scambi o sulle operazioni semplici di compravendita. Questa mi sembra davvero una rivoluzione nella rivoluzione, non c’è che dire, anche perché non ho visto un’attenzione per l’utente così forte come in questo sito.

D’altronde il sito è tradotto in italiano perfettamente, cosa che non sempre accade, e segna ogni passaggio con grande chiarezza.

Nella sezione Commissioni, quindi, sarà molto facile trovare tutto quello di cui abbiamo bisogno, sempre e comunque. E questo mi sembra davvero un bel modo di avvicinarsi agli utenti e per permettere, agli stessi utenti, di sapere al meglio cosa ci si debba aspettare transazione per transazione.

Che tipo di supporto posso aspettarmi con Exmo?

Tutto quello che mi sento di dire, prima di entrare nello specifico di questa piattaforma, è che in generale questo tipo di nuova economia, che non tutti conoscono, ha bisogno di un supporto continuo nei confronti dei propri utenti, che devono essere fidelizzati.

In questo caso abbiamo la possibilità di capire passo per passo quello che dobbiamo fare grazie a una sezione completamente dedicata agli utenti e a qualsiasi dubbio essi abbiano nei confronti di Exmo e delle criptomonete (cosa che fin dal primo momento mi è sembrata essere la vera carta vincente di questa piattaforma rispetto alle altre.

Senza nulla togliere a tutte quelle piattaforme che mi sono trovata davanti in questi mesi non posso non ammettere che Exmo è davvero una delle piattaforme più chiare e più attente a tutti i dettagli che io abbia mai trovato.

Che poi, sinceramente, è quello che rende un sito vincente rispetto a un altro.

Ed è anche quello che ha reso, a mio avviso in maniera evidente, queste piattaforme sempre più usate e fortunate. Dieci anni fa addentrarsi nella giungla delle prime piattaforme di scambi richiedeva una conoscenza informatica davvero palese, anche solo per capire come poter ovviare ad alcune operazioni così complesse da non essere per nulla fruibili a chi non ne sapeva nulla.

Ora come ora, soprattutto in siti come Exmo, anche chi non sa ancora nulla dei bitcoin e delle criptomonete ha tutta la possibilità di aprirsi un account e iniziare le sue operazioni.

Oltretutto una finestra sempre aperta con una chat in diretta è l’altro motivo di grande interesse di questo sito. Qui ci si può scrivere gli uni con gli altri richiedendo aiuti concreti nel momento stesso in cui l’operazione sta avvenendo. Questo senso di protezione e di sicurezza mi è sembrato evidente in tutto il sito, con una grande attenzione nei confronti di colui che decide di partecipare al sito, partecipazione attiva, non c’è ombra di dubbio.

Come posso attivare un account con Exmo?

L’account con Exmo si attiva in maniera molto semplice, cioè con la propria email e aprendo un wallet, un portafogli virtuale in cui iniziare a scambiarsi, con gli altri utenti, una serie di transazioni tra una moneta e un’altra. C’è anche una sezione, molto interessante per chi ha appena iniziato, in cui si può comprare e vendere criptomonete anche se non lo si è mai fatto in precedenza.

E per la sicurezza?

Chiaro è che questo sia sempre un punto fondamentale in questi siti in cui, volente o nolente, si parla di soldi, qualsiasi tipo di soldi sia in piazza virtuale in quel momento.

Exmo spiega, in una sezione dedicata (e anche qui alzo le mani perché è scritto in una maniera molto chiara) che ci sono varie possibilità per la messa in sicurezza del sito.

La più consigliata tra le possibilità è una che ha a che fare con Google, la Google Authentication.

Come posso attivare un account con Exmo?

Questa Google Authentication è un’applicazione che crea codici monouso di autenticazione a due fasi (TOTP), questo è quello che viene spiegato sul sito, infatti. L’applicazione supporta i telefoni Android, iPhone e BlackBerry, quindi tutti i tipi di telefonini (e forse quel codice TOTP non è poi così estraneo per chi ne fa un uso quotidiano) e funziona anche senza connessione a Internet o senza rete del gestore del telefono.

Dovete installare l’applicazione sul telefonino o sul tablet e dopo questa operazione sul telefono verrà generato un codice casuale che dovrete inserire modificando le impostazioni del profilo per fare poi tutto quello che ci interessa, dalle transazioni all’acquisizione di scambi con altri utenti che possiamo controllare su quello che è il nostro dashboard del sito.

Anche in questo caso mi sembra che la tecnologia e il supporto vengano messe a disposizione degli utenti in quello che mi sembra essere il migliore dei modi.

Ogni giorno cerco di portare avanti la mia battaglia verso la crescita personale e verso l’utilizzo della tecnologia che non può far altro che rendere speciale la nostra vita di tutti i giorni semplificandola e donandoci grandissime possibilità prima impossibili.

Il mondo dei bitcoin e del trading on line è un mondo relativamente nuovo e ha tutte le contraddizioni e gli entusiasmi di un’economia appena nata che sta iniziando ad interessare parecchie persone. Un’economia senza padroni che si permettono di dare un valore a quello che accade, quindi questo è ancora più un azzardo ma al tempo stesso un’economia libera, che non è addentro a quelle che sono le correlazioni tra economia e politica, come è sempre stata.

In questo tipo di ragionamento e con questo che è considerato un azzardo evidente parliamo di attenzione nei confronti degli altri e di sicurezza, cosa che viene considerata da tutti come fondamentale, non solo nei confronti del singolo.

Questo è quello che vorrei farvi capire per questa ragione che per me è fondamentale: la collettività di questa nuova economia è la sua fonte di più grande successo, quella che permette di lavorare su tante transazioni e quindi di rendere queste monete virtuali sempre più importanti dal punto di vista del guadagno e del valore.

Anche in questi account, in Exmo più che negli altri siti che ho visto prima, c’è questa attenzione palese nei confronti della fidelizzazione dell’utente che è coccolato dal supporto dell’utente ma, al tempo stesso, è sostenuto dagli altri utenti che sono sempre lì per lui o per lei, senza distinzione solo per creare un sistema sicuro.

Non pensate a quanto possa essere potente questo tipo di scambio umano e di moneta? Questa è palesemente la vera rivoluzione di questo tipo di affari, che più moderni non possono che essere considerati.

E proprio questo è il mood evidente che dobbiamo cavalcare, quello per cui siamo nati e cresciuti nell’epoca di internet, quello della libertà e della possibilità di poter lavorare dalle nostre case, senza un luogo fisico dove dover per forza andare. Poi, al di là della fisicità, questo delle criptomonete, è un luogo (non fisico, appunto) di fiducia e di controllo assoluto, fatto dagli stessi utenti che hanno tutte le ragioni per guardare agli altri non con sospetto ma facendo in modo di farli lavorare bene e di più per valorizzare il prodotto (in questo caso la moneta virtuale) nel modo migliore possibile, per guadagnarci tutti.

Non so se definirla rivoluzione davvero ma di certo è un passo gigante verso un altro futuro.