Bitquick

Cosa è Bitquick?

Con il boom delle monete virtuali degli ultimi anni ci troviamo a recensire le piattaforme più famose per effettuare transazioni degli ultimi 4 anni.

Oggi parliamo di Bitquick e di quanto sia affidabile e user friendly lavorare e guadagnare con i bitcoin.

Quanto ne sapete di bitcoin?

Quanti di voi hanno già approcciato con questa realtà piuttosto recente, con questa nuova economia?

Avete sentito certamente parlare dei nuovi ricchi, di coloro che investendo in bitcoin si sono trovati i loro risparmi moltiplicati a dismisura. E questo è quello che andiamo a controllare oggi, quanto sia possibile guadagnare, quanto sia facile utilizzare questa piattaforma, quanto si paghi di commissioni, quanto supporto offra e, soprattutto, come ci si registri e in quanto tempo ci si registri.

Abbiamo già fatto le pulci ad alcune delle più famose piattaforme di bitcoin al mondo. In questi ultimi anni il boom della new economy virtuale ha visto la nascita, sul web, di un bel po’ di piattaforme che si occupano di operazioni, più o meno costose, di acquisto di bitcoin.

Controllare come lavorano queste piattaforme ci permette di capire come muoverci, con quale sicurezza, quali obblighi dobbiamo avere e quanta privacy, molto importante, abbiamo.

In questo modo possiamo anche stimare in quanto tempo abbiamo un account e in che modo questo account sia attivo e con quanta disponibilità di denaro giornaliera.

Cosa è Bitquick?

BitQuick è una piattaforma statunitense che fornisce servizi e transazioni nell’ambito delle criptovalute.

Il sito è famoso per la sua trasparenza senza pari e per la possibilità di pagare con depositi in contanti, che non è di certo una cosa che di solito, in questo tipo di piattaforme, si può fare.
Fondata nel 2013, BitQuick, con sede negli Stati Uniti, si è ritagliata una solida nicchia nella scena globale delle monete virtuali.

La assoluta trasparenza negli scambi e la semplicità nell’acquisizione di bitcoin l’hanno resa numero uno negli Stati Uniti ma sta prendendo piede in altri 49 paesi nel mondo, con questo modo molto easy di raccogliere informazioni e di pagare bitcoin.

Questo mercato bitcoin peer-to-peer si rivolge, principalmente, agli abitanti degli Stati Uniti che vogliono acquistare bitcoin in contanti, come dicevo in precedenza, e proprio questa è la sua peculiarità che lo rende fruibile e molto più veloce delle altre piattaforme di cui abbiamo già studiato i meccanismi.

Le altre piattaforme permettono di comprare bitcoin con carta di credito, con bonifico bancario, con vaglia o assegni personali. Proprio per questo motivo ci vogliono alcuni giorni prima di ricevere i bitcoin acquistati.

BitQuick.co fa le cose in modo diverso e non è certo una cosa da poco, anzi.

Qui, usi i contanti.

Il lato positivo è che sei, quindi, in grado di procurarti i tuoi bitcoin entro poche ore.

Questo è importante se sei uno speculatore finanziario che spera di approfittare delle oscillazioni dei prezzi dei bitcoin nell’arco di una giornata.

Ma comprare in contanti è una cosa legittima e sicura?

L’opinione dei clienti è molto positiva, la maggior parte delle persone ha avuto esperienze positive ed elogia la rapidità con cui avvengono le transazioni, soprattutto nel nuovo paragrafo capiremo come muoverci con una certa serenità, senza mai perdere il senso della realtà, anche perché è un modo davvero molto facile di acquistare bitcoin, molto user friendly, come piace a noi e come è nel trend degli ultimi anni di monete virtuali.

Credo, anzi ne sono certa, che nei primi anni di trading on line di bitcoin i siti fossero molto più tecnici, molto meno facili da comprendere. Un po’ come se il mondo dei bitcoin fosse un mondo di nerd che acquistavano e vendevano monete che non esistevano.

Come nei giochi di ruolo, come se si fosse in un videogame.

Quando poi negli anni questo tipo di economia, soprattutto negli ultimi anni, ha preso piede, ha preso forma, ha acquisito forza, allora si è pensato di semplificare anche parecchio il modo di effettuare operazioni sul web.

Questo tipo di moneta, questo tipo di economia, ha cambiato la visione della finanza mondiale. Da un’economia che si basa su monete reali, su una banca centrale, con la possibilità, reale, dell’inflazione e un valore che è concordato e che poi viene influenzato da ciò che accade nel paese e nell’economia, durante le giornate della Borsa.

Questo è quello che abbiamo sempre saputo. Dal 2009, da quando Nakamoto ha inventato i bitcoin, le criptovalute hanno fatto la storia della finanza, questo è più che evidente. Senza più limiti, senza banca centrale, con gli stessi utenti che diventano garanti della sicurezza delle operazioni e censori, creatori di crittografie, decrittografi nel momento di aprire o chiudere transazioni.

Insomma, un modo di ragionare completamente differente in cui è lo stesso volume di operazioni che porta una moneta ad aumentare il proprio valore a livello esponenziale.

La domanda e l’offerta, nel giro di 8 anni, è cresciuta in maniera pazzesca, in questo ultimo anno il bitcoin è diventata non solo una moneta vera e propria, ma una vera e proprio miniera d’oro.

Chiaramente stiamo ragionando sulla regola del libero mercato, quindi così come il bitcoin nel 2015 valeva, dopo circa 6 anni, sotto i 200 euro, ora è nel vero e proprio momento di gloria, un apice pazzesco.

Al momento, da un primo valore nel 2009 di circa 10 dollari, un bitcoin, dopo il boom di questa estate in cui ha raggiunto un valore di circa 15000 dollari, ha il valore a gennaio 2018 di 12000 dollari circa.

Quali metodi di pagamento accetta Bitquick?

Quali metodi di pagamento accetta Bitquick?

Nella home page abbiamo un pulsante con su scritto “Acquisto rapido”.

Cliccandoci su entrerai nel registro degli ordini.

Questa pagina elenca gli ordini dei venditori. In ognuno di questo ordini c’è incluso il nome della banca, l’importo di bitcoin che il venditore desidera vendere, la tariffa che equivale a quella transazione e l’acquisto minimo che è dettato dal venditore.

Si può rendere questa pagina, che è già parecchio semplice, aggiungendo dei filtri che ordina i venditori in base al range di denaro che vuoi spendere.

Una volta identificata la transazione che vuoi fare il sito ti chiederà:

– il tuo stato di residenza
– Il tuo indirizzo di posta elettronica
– il tuo numero di telefono (per la verifica tramite SMS)
– l’importo di bitcoin che desideri acquistare
– il tuo indirizzo bitcoin

Non appena avrai messo in attesa quella transazione, quindi l’avrai prenotata, riceverai una email contenente il numero del conto bancario del venditore.

A quel punto devi solo depositare i tuoi contanti con un’operazione alla banca più vicina a casa. Non è necessario avere un conto, basta solo fare questa transazione, da cliente occasionale, al conto bancario del venditore.

Fai, a quel punto, una foto alla ricevuta per il deposito. Carica l’immagine su Bitquick e clicca su un link di conferma del pagamento che a quel punto riceverai.

Una volta verificato il pagamento, i tuoi bitcoin ti vengono rilasciati dall’account di deposito. L’intero processo richiede solo poche ore.

Quali sono i costi che devo sostenere con Bitquick?

Anche in questo caso Bitquick si staglia come differente nel panorama della piattaforme che consentono transazioni nel mondo del bitcoin. Avete già visto nel paragrafo precedente come sia diverso anche il modo di acquistare Bitcoin, con un Mav, un bollettino da pagare in banca, che permette di pagare in contanti e di avere i bitcoin in pochissimo tempo. Ma anche per quanto riguarda i costi delle commissioni sono decisamente economici.

Se sei un acquirente di bitcoin, lo scambio richiede il 2% dell’importo negoziato.
I venditori, invece, non pagano nessuna commissione.
Non ci sono costi per i prelievi.
Tuttavia, a seconda del tuo istituto finanziario, potrebbero essere applicate altre commissioni bancarie.

Ma per quanto riguarda l’ultimo punto è una cosa che varia di banca in banca e che non c’è entra affatto con Bitquick, che è molto poco onerosa e molto onesta anche da questo punto di vista.

Questa è una bella differenza che rende Bitquick certamente più conveniente rispetto ad altre piattaforme che hanno costi certamente più elevati di commissione e che hanno tempi molto più lunghi per quello che riguarda il vero acquisto dei bitcoin che ha bisogno di molto più tempo.

Che tipo di supporto posso aspettarmi con Bitquick?

Come cliente hai una serie di opzioni che ti permettono di metterti in contatto con il team di supporto di Bitquick per qualsiasi cosa ti possa servire.

Puoi:

  • compilare un form sul sito bitquick.co
  • puoi scrivere una lettera e inviarla per posta ordinaria
  • puoi inviare una mail a orders@bitquick.co
  • puoi scrivere un messaggio su Twitter o su Facebook dell’azienda

I messaggi tramite il sito vengono letti in una giornata.

Sconsiglio la possibilità di inviare la lettera via posta ordinaria, almeno a causa della lentezza delle poste che ci metteranno comunque qualche giorno per raggiungere la sede e per l’eventuale risposta.

L’invio della mail è una buona opzione, la risposta è nell’arco della giornata.

Comunque pare che il tipo di supporto migliore sia proprio quello di inviare un messaggio via Twitter o Facebook. Il team risponde entro qualche ora.

D’altronde, come in tutte quelle piattaforme che sono ai massimi livelli del business delle monete virtuali,  la rapidità di aiuto nei confronti del cliente crea quella fidelizzazione che permette al cliente di sentirsi protetto e al sicuro. In questo caso parliamo di una società che permette di pagare in contanti e che ha come marchio di fabbrica la rapidità nelle operazioni fatte, però, nella massima sicurezza. Questo punto è molto interessante, anche perché ragioniamo su chi specula, finanziariamente, e quindi ha bisogno di fare operazioni nel giro di poche ore, per avere poi la possibilità di giocare, sempre finanziariamente, su quello che è il valore di una moneta virtuale in una giornata.

Chi di voi sa qualcosa di meglio di moneta virtuale sa benissimo che, nel giro di poche ore, il valore di una moneta può alzarsi ed abbassarsi come su una montagna russa e, proprio per questo, è molto meglio lavorare su una piatta forma come Bitquick che permette di acquistare bitcoin da venditori già esaminati dalla piattaforma, appunto, in poco tempo e in contanti, con una semplice operazione bancaria.

Come posso attivare un account con Bitquick?

Come posso attivare un account con Bitquick?

A differenza della maggior parte delle piattaforme di scambi di bitcoin, non è necessario registrare un account per acquistare monete virtuali su BitQuick.

Tutto ciò di cui hai bisogno è un indirizzo email e un numero di telefono.

Se prevedi di acquistare meno di 400 dollari di bitcoin, puoi farlo senza provare la tua identità.

Se si desidera acquistare più di 400 dollari di bitcoin la piattaforma richiede di fornire una copia del proprio documento di identità.

Grazie al documento d’identità, da inviare al sito, e alla verifica del proprio numero di cellulare con un codice da inserire, Bitquick rientra negli standard di sicurezza governativi per questo tipo di operazioni finanziarie.

Abbiamo trovato, nella nostra carrellata sulle piattaforme che permettono transazioni con i bitcoin due diverse politiche rispetto alla privacy.

Ci sono piattaforme che richiedono una serie di documenti, la webcam accesa durante il riconoscimento e la verifica della carta d’identità. Ovviamente, in questi casi, i tempi per fare le operazioni di acquisto dei bitcoin non sono poi così rapide, anzi. Questo tipo di verifica ha bisogno di qualche giorno di tempo per essere poi registrata dal sito.

In questo caso, ma non è l’unico, Bitquick utilizza un’altra tecnica ancora, che si basa sul denaro che viene investito nelle operazioni. Se sei un piccolo investitore non c’è bisogno di nessuna verifica e puoi andare a saldare il tuo debito in contanti e subito dopo avere il tuo gruzzoletto di bitcoin da gestire.

Se i soldi iniziano a diventare importanti allora c’è bisogno di una verifica anti-frode sacrosanta, a dire il vero.