Bitpanda

Cosa è Bitpanda?

Come acquistare in maniera sicura i bitcoin?

A quale piattaforma affidarsi per rendere sicure le nostre transazioni e avere sempre chiari i tassi di conversione dal dollaro alla moneta virtuale in cui stiamo investendo?

In questo caso mi va di parlare di Bitpanda, un portale molto semplice e sicuro in cui poter lavorare con tutte le nostre transazioni.

Cosa è Bitpanda?

Andiamo con ordine e parliamo di cosa sia Bitpanda.

Bitpanda è un wallet on line, un portale molto user friendly in cui poter acquistare criptovalute o monete virtuali, cioè la nuova moneta libera che sta cambiando il modo di pensare all’economia.

La criptomoneta è una vera e propria rivoluzione degli ultimi 10 anni, il cui valore si è moltiplicato all’infinito con il numeroso, e crescente, numero di transazioni e di utenti controllori e “giocatori”, come nelle Borse di tutto il mondo che lavorano, però, soldi veri.

La grandezza della moneta virtuale sta nel non avere una banca centrale che ne indichi il valore e che la controlli ma tutti gli utenti, che sono all’interno del sistema, con il numero di operazioni, di transazioni, di mining, riescono a controllare la bontà e la sicurezza delle operazioni e al tempo stesso danno valore alla moneta stessa.

Anche in questo caso, con un portale friendly come Bitpanda, questo tipo di controllo e di operazioni è diventato molto più semplice.

La start-up austriaca, che è alla base di Bitpanda, negli ultimi anni, ha fatto molto per semplificare le operazioni per acquistare bitcoin in Europa e ha creato questo portale nel 2014.

Questa piattaforma lavora con tutte le monete virtuali, dalle più famose alle meno famose ed è sicura, affidabile e veloce nel gestire le transazioni.

Quali metodi di pagamento accetta Bitpanda?

Bitpanda è uno di pochi siti exchange che mette a tua disposizione molti metodi di pagamento. Non tutti i siti di exchange accettano Skrill e Neteller ma Bitpanda è molto moderlo da questo punto di vista, quindi oltre ai metodi tradizionali, cioè le carte di credito e anche le carte prepagate accetta anche Skrill e Neteller che equivalgono a Paypal nel tipo di piattaforma.

Gli ewallet sono, infatti, dei portafogli virtuali  che servono per trasferire denaro on line o per effettuare dei pagamenti o ricevere del denaro.

Nel caso di Skrill e Neteller, che sono ewallet che possono essere usati per fare trading online su Bitpanda, si tratta di piattaforme più complesse di Paypal (che è certamente l’ewallet più conosciuto) e che sono tagliate proprio per il mondo del trading on line con una serie di piccole differenze che fanno sì che si possa parlare di ewallet più convenienti da usare per un trader anche alle prime armi.

Quali sono i costi che devo sostenere con Bitpanda?

Quali sono i costi che devo sostenere con Bitpanda?

Bisogna sempre verificare, in un sito come Bitpanda, quali siano le commissioni applicate ai vari metodi di pagamento.

Bitpanda, che è certamente una piattaforma molto conveniente, ha le tariffe basse, anche se non vengono visualizzate sul sito web. Le commissioni sono incluse, infatti, nel prezzo di acquisto quando fai il tuo checkout per acquistare o vendere bitcoin.

Ma come tutte queste piattaforme Bitpanda ha una varietà di tasse che si basano sulla modalità di pagamento usata e al valore che hanno i bitcoin acquistati.

Mettiamo allora subito in chiaro due cose:

  • il tasso di cambio di Bitpanda è, rispetto alla tariffa di mercato, superiore
  • ci sono costi aggiuntivi che si basano sul pagamento scelto

Il primo punto è chiaro e semplice: se compri o vendi monete virtuali su Bitpanda si nota che il prezzo base è costituito dalla tariffa di mercato più un piccolissimo supplemento.

Diciamo che c’è circa un 2 per cento di commissione sul prezzo Bitcoin.

Il secondo punto è che il metodo di pagamento scelto è quello che determinerà il costo aggiuntivo finale.

Usare voucher o Giropay è il modo più economico di acquistare Bitcoin su Bipanda. Con Sofort, ad esempio e carte di credito hai una commissione piuttosto bassa del 2 per cento. Skill e Neteller si trovano davanti a una commissione di circa il 5 per cento, invece.

Altra scelta interessante, di cui ci occuperemo meglio poi, è che non solo il fee è differente in base a quale sia il metodo di pagamento ma anche l’account ha degli upgrade differenti.

Tra i profili disponibili quello base, per Bitpanda, è lo Starter.

E come noterai i diversi profili hanno un diverso trattamento.

Il primo, lo Starter, ha una verifica solo via mail, ma di fatto non ti permette di fare nulla.

Se poi verifichi l’account con il numero di cellulare che ti permette di avere un codice di attivazione avrai un profilo Bronze.

Con il profilo Bronze puoi fare delle cose, ti consente di versare sul conto un massimo di 50 euro al giorno. Chiaro è che se vuoi lavorare con più soldi devi farti un profilo Silver o Gold.

Oltretutto con il profilo Bronze potrai usare solo il Sofort come metodo di pagamento tramite un bonifico bancario. Tutti gli altri metodi di pagamento di cui abbiamo parlato prima si possono utilizzare solo con il Silver e il Gold.

Giustamente quando ci troviamo davanti a volumi di danaro differenti anche la verifica dell’identità e la sicurezza dell’account diventa differente. Infatti per ottenere il profilo Silver o quello Gold bisogna verificare l’identità tramite webcam. E si deve poi usare la webcam anche per verificare profilo, i documenti, la residenza.

Con questi due ultimi profili il volume di entrata giornaliero di denaro può essere di massimo 1500 euro al giorno.

Proprio per questo non pensiate che questo tipo di operazione, quella dell’attivazione dell’account, poi sia così immediata.

 

E mi sembra anche giusto, visto il numero di operazioni e i soldi che ci vengono messi.

Oltretutto se negli anni Bitpanda si è guadagnato il titolo di piattaforma sicura e affidabile questa non è una nomea a caso ma è frutto del lavoro degli sviluppatori che hanno lavorato su delle scelte giuste e su un metodo di lavoro decisamente fuori dall’ordinario del web.

Che tipo di supporto posso aspettarmi con Bitpanda?

Che tipo di supporto posso aspettarmi con Bitpanda?

Con questo tipo di piattaforma così semplice il contatto diretto, con il supporto del sito, è dato da una pagina del sito stesso in cui ci sono tutti i contatti che servono per poter fare tutte le domande che ti verranno in mente nel momento in cui ci si trova davanti a un volume di denaro così importante come quella che decidi di investire nella pagina.

Essendo il supporto parecchio veloce viene preferito il contatto via email, perché la risposta è affidata a degli operatori che lavorano in tempo reale.

Questo tipo di semplicità, che poi non è così tanto utilizzata in questo tipo di mondo, direi e definirei, giustamente come nuovo, è poi la chiave di forza di una piattaforma come Bitpanda che mette i propri clienti alla pari e, soprattutto, come base delle fondamenta di questa che è una new economy che si basa proprio, appunto, su coloro che ci investono del denaro e che permettono alla moneta virtuale di svilupparsi grazie alle loro transazioni quotidiane.

La pagina di supporto del sito è questa e da qui possiamo utilizzare la mail support@bipanda.com a cui si risponde 24 su 24 ogni giorno, con un team di persone che sono, giustamente, le persone giuste al posto giusto.

Come posso attivare un account con Bitpanda?

L’idea che questo tipo di piattaforma sia user friendly non è stata detta a caso, diciamo che nel momento in cui entriamo nel sito tutte le schermate che ci servono per il Sign Up sono decisamente concatenate.

Ma andiamo con ordine.

La prima cosa da fare è:

  • creare un account con il proprio indirizzo di posta elettronica
  • poi fare il login con l’account appena creato
  • inserire le informazioni come nome, cognome, indirizzo, data di nascita, numero di telefono, etc.
  • scegliere quanti bitcoin si vogliono acquistare
  • inserire il numero della carta di credito (per fare questo tipo di operazione abbiamo bisogno di avere un wallet, un portafogli virtuale dove poter inserire i bitcoin acquistati. Se ci manca questa parte bisogna informarsi su come aprire, decisamente facilmente, un bitcoin wallet e farlo prima di inserire il numero di bitcoin che stiamo pensando di acquistare, ovviamente. Questo è un tipo di passaggio che di certo non possiamo saltare.)
  • inserire l’indirizzo del bitcoin wallet su cui siamo registrati
  • inserire le informazioni sul tuo conto
  • inserire le informazioni sulla carta di credito collegata al conto
  • verificare l’indirizzo di posta elettronica e il numero di telefono cellulare
  • verificare se stessi con una foto (molte persone decidono di farsi un selfie in tempo reale con in mano la carta d’identità con il numero in bella vista da inviare poi sulla pagina che chiede della verifica della persona con un upload della foto)
  • aspettare il tempo necessario per la verifica della persona
  • aspettare la verifica della carta di credito
  • entrare di nuovo in Bitpanda con il proprio account
  • selezionare la carta di credo (ora verificata)
  • iniziare a scegliere quanti bitcoin si vogliono acquistare (operazione che ora è possibile fare)
  • attendere per la conferma dell’acquisto con un codice di verifica che arriva sul cellulare
  • ora il dettaglio della transazione si troverà sulla cronologia del sito

Conclusioni

Bitcoin è un portale facile da usare, affidabile e sicuro. Se ti sembra che tutte queste operazioni finali che ti ho spiegato siano un po’ scoccianti da fare non posso immaginare che fine tu possa pensare possano fare i tuoi soldi. Tutte queste operazioni preliminari servono per poi lavorare in sicurezza in una piattaforma sicura ed è innegabile che si trovi a lavorare con dei professionisti del settore che sanno perfettamente come funzioni questo tipo di portale e quanti soldi vengano immessi ogni giorno per questo tipo di operazioni. Parliamo di monete virtuali e di un loro crescente appeal, nell’ultimo anno, incredibile.

Da quando è uscita fuori la notizia degli ex soci di Zuckerberg che ci hanno investito anni fa una parte minima della buonuscita data loro dal capo di Facebook e affini e che anni dopo si sono ritrovati con una fortuna tra le mani, beh, i bitcoin sono diventati di moda.

E come tutte le mode c’è un volume di affari moltiplicato a dismisura. Proprio per questo negli ultimi anni si è pensato di lavorare su portali che fossero più intellegibili e non tanto tecnici, che potessero essere usati dalla gente comune, che non avessero tanti step informatici su cui lavorare. In questo caso parliamo di una piattaforma fatta apposta per essere facile, che ha però, dalla sua, una bella rete di sicurezza che forse farà perdere un po’ di tempo al neofita che si avvicina al mondo dei bitcoin per la prima volta ma che ha una sua logica strettamente legata alla tranquillità che una persona deve avere nel momento in cui si investe del denaro, anche parecchio denaro.

Anche l’idea degli account differenziati, anche in base all’esperienza della persona non è affatto male. E mentre per il primo account, quello base, non c’è bisogno di nulla se non una verifica via mail, più gli account diventano importanti più la sicurezza e il danaro aumentano.

Il livello gold ha un grado di sicurezza pari al fatto che si possano investire 1500 euro al giorno sul portale che non sono di certo pochi. E se inserisci tanti soldi in un portale vuoi che quel portale, certamente friendly, sia sicuramente affidabile.

Negli ultimi 3 anni Bitpanda ha cambiato il modo di investire in Bitcoin in Europa.

La start up austriaca che ha sviluppato il software della piattaforma ha lavorato molto bene, con una completezza che è difficile trovare nelle piattaforme già esistenti. Tutti i piani sono vissuti e lavorati in maniera differente, c’è una ricerca della perfezione che colpisce in maniera positiva e crea fidelizzazione tra i clienti in maniera quasi istantanea. E questo non è certamente da poco in questo modo dei bitcoin che è in espansione così veloce, così fuori dall’economia tradizionale. Bitpanda è una certezza e come tale si vuole affermare e lo ha già fatto in pochissimi anni.