Binance: guida e opinioni

Quando ho iniziato a lavorare nel mondo della moneta virtuale ne sapevo molto poco ed era anche normale saperne poco perché parlare di Bitcoin e monete affini era quasi fanta-economia. Ma invece lo sapete che, in questi ultimi anni, i bitcoin e le criptovalute sono diventate di gran moda?

Proprio per questo motivo sono nate molte piattaforme che lavorano sulle transazioni delle criptomonete in valute nazionali, che permettono di essere usate in maniera molto più semplice delle precedenti piattaforme decisamente difficili da usare.
Oggi parliamo di Binance, nell’ultimo anno la vera novità di questo tipo di piattaforme on line.

Vediamo insieme cosa sia Binance e che tipo di offerte sia in grado di regalare ogni giorno ai suoi clienti affezionati.

ISCRIVITI A BINANCE

Cosa è Binance?

Binance è uno scambio di criptovalute con un focus sul trading cripto-to-crypto, cioè quello che fa transazioni tra una criptovaluta e un’altra.

Al momento, infatti, non fa scambi che non siano tra crypto, non gestisce il solito scambio che c’è negli altri exchange on line, cioè tra monete tradizionali e le criptomonete di nuova concezione.

La piattaforma ha iniziato a guadagnare popolarità nella comunità blockchain, cioè quelle in cui sono nate e cresciute questo tipo di monete, grazie alle sue impressionanti offerte di monete e alle commissioni di negoziazione incredibilmente basse.

Sebbene la società sia stata lanciata solo pochi mesi fa (tramite ICO) in Cina (che è il paese in cui questo tipo di piattaforma di scambio è nato), lo scambio è già stato promosso come una buona alternativa a Bittrex, che è un’altra piattaforma di scambio più in voga dal 2014.

Dopo un anno e mezzo dalla sua nascita ha già al suo attivo circa 20mila utenti.

La società è nata come cinese solo l’anno scorso, come abbiamo appena scritto, e già si sta espandendo in Europa. Malta, infatti, negli ultimi mesi ha mostrato grande interesse per questo nuovo business e ha deciso di lanciarsi in questo nuovo mondo economicamente interessante ospitando diversi exchange di fama mondiale. L’idea del primo ministro Muscat è quella di far diventare Malta un vero e proprio polo della criptomoneta in Europa. Perché?
Perché essendoci nate le piattaforme sono molto famose in Cina, Corea e Giappone mentre qui in Europa sono piuttosto sconosciute, insomma stiamo davvero facendo molto lavoro per far capire che tipo di business sia. Questo è anche il pensiero di Muscat, che è molto interessato a rendere questo business il vero e proprio fulcro della nuova economia maltese.

L’idea del primo ministro, visto che attualmente il crypto-to-crypto è ancora meno conosciuto da noi, è di aprire il primo exchange Binance con le monete tradizionali proprio a Malta.

Come ogni exchange di cui abbiamo parlato in questa serie di articoli anche Binance ha un paio di modi per poterci lavorare su:

  • un utilizzo di base
  • un utilizzo avanzato

L’utilizzo di base è quello di cui meglio mi occuperò oggi ma non è di certo poi così tanto differente da quello avanzato, anzi è già piuttosto interessante di per sé.

Devo, innanzitutto, dirvi che Binance non è stato pensato per l’utente neofita che non ne sa niente di trading on line e di monete virtuali.

Questo non è uno di quei siti su cui ci si può incappare come utente casuale.

Questo ve lo dico perché anche la visualizzazione di base è abbastanza complessa e non è l’ideale se stai iniziando a investire.

È ovvio, quindi, che Binance non è stato creato per l’investitore della domenica ma è un sito con tutta una serie di operazioni da fare prima di iniziare gli scambi.

Quella che è la nostra lavagna principale, in cui controlliamo quello che è il nostro conto ha diversi grafici che si incrociano tra loro per vedere l’andamento delle nostre monete e dei nostri scambi, un libro degli ordini e la cronologia degli scambi.

C’è anche una tabella solo per gli ordini che si può visualizzare su una pagina diversa da quella principale che ci si apre quando apriamo il sito.

Per iniziare a fare trading devi prima finanziare il tuo account.

Per finanziare l’account bisogna immettere del denaro, che in questo caso non è quello delle valute tradizionali ma è già una criptomoneta. L’operazione più facile che facciamo nella versione di base è prendere una delle monete minori e decidere di scambiarla con i Bitcoin, che sono la moneta virtuale più famosa.

Per fare questa operazione bisogna cliccare su Deposita. Binance, oltretutto, ti fornisce un indirizzo, che è solo tuo, che serve per inviare i fondi a quello che è il tuo wallet virtuale sul sito di trading.

Una volta che l’account ha dei fondi tu puoi iniziare a investire.

Binance ha una vasta selezione di monete con cui si possono scambiare Bitcoin, Ethereum e Tether. Alcune delle monete disponibili sono:

  • Arca
  • Bitcoin
  • Bitcoin Gold
  • EOS
  • Ethereum
  • Ethereum Classic
  • IOTA (Binance è uno dei due soli scambi principali in cui è possibile acquistare IOTA)
  • litecoin
  • Neo
  • Ripple
  • OmiseGo
    e altre 36 monete più o meno minori.

Adesso prima di ragionare su altre cose capiamo insieme quali metodi di pagamento accetti Binance perché quello sarà il motivo per decidere di scegliere Binance e non un altro sito su cui investire la propria quantità di criptomoneta.

Quali metodi di pagamento accetta Binance?

Quali metodi di pagamento accetta Binance?

Binance è uno degli exchange che non accetta pagamenti in valuta fiat, cioè euro o dollari, e si concentra solo sullo scambio delle criptovalute.

I clienti possono depositare e ritirare le monete supportate nello scambio.

L’unica soluzione per operare con Binance è quella di aprire un conto su un altro sito di exchange che dà l’opportunità di caricare euro, successivamente acquistare un tot di criptomonete, ad esempio Bitcoin, e successivamente spedire le monete acquistate sul tuo conto Binance.

Inizialmente può sembrare un po’ ostico come passaggio ma ti assicuro che è molto facile e veloce come procedimento.

I migliori exchange al mondo che offrono la possibilità di caricare euro ed acquistare cripto successivamente sono Coinbase e SpectroCoin.

Immagino che molti di voi si stiano chiedendo questa cosa: perché devo comprare le mie monete virtuali su un altro sito e poi spostare tutto su Binance?

Se la tua intenzione è solamente quella di acquistare le criptovalute principali come Bitcoin, Ethereum o Litecoin puoi farne a meno di Binance ed acquistarle direttamente da Coinbase o SpectroCoin.

Se,invece, hai voglia di investire davvero nel mondo delle monete virtuali giocando anche sul mondo degli scambi con le monete virtuali minori, allora devi aprire un conto su Binance e trasferire li alcune delle tue criptovalute per poi scambiarle con quelle che vuoi possedere.

Questo perché attualmente Binance propone più di 100 criptovalute rispetto alle 3 o 4 monete che si trovano su Coinbase e Spectrocoin.

Criptomonete come Ripple, IOTA, Cardano, NEM, Stellar, TRON (e qui stiamo parlando proprio di monete minori) le trovi solamente su Binance.

Non c’è nessun tipo di limite su ciò che può essere il denaro depositato, c’è un limite giornaliero solo sul numero di cambi giornalieri (questo per i clienti base, che è poi la soluzione migliore per chi vuole capirci qualcosa e non è ancora in grado di affidarsi alla versione Pro, quella avanzata) che si basa su circa 2 bitcoin, che hanno come valore attuale circa 30mila dollari.

Quali sono i costi che devo sostenere con Binance?

La struttura tariffaria di Binance è semplice da comprendere ma soprattutto molto competitiva nell’attuale contesto, questo è quello che rende, infatti, questo sito di scambi davvero pazzesco come mercato in questo particolare momento.

C’è una tassa fissa dello 0,10% su tutti gli scambi.

Altri exchange spesso separano i clienti in base al loro volume di scambi e al modo in cui entrano o escono da una transazione.

Questa non è una cosa che accade in Binance, non è quello il ragionamento che loro fanno, anche perché stiamo ragionando su un sito di scambi tra criptomonete, quindi nulla a che vedere con gli altri siti che giocano sulle transazioni tra monete tradizionali e le cripto.

Che tipo di supporto posso aspettarmi con Binance?

Binance non è un sito che richiede chissà quale tipo di verifiche quando si apre il proprio account, questo lo vedremo poi. Ma Binance è un sito considerato molto sicuro e, soprattutto, è un sito che non è mai stato hackerato. Essendo un sito serio bisogna aspettarsi, per tranquillità, anche un ottimo supporto verso i propri clienti.

Affinché un exchange, quindi, abbia successo è necessario un eccellente team di assistenza clienti in grado di rispondere a tutte le domande e richieste degli utenti in modo tempestivo.

C’è un form, infatti, su questo sito, da compilare per riuscire a ottenere quello che viene chiamato ticket di assistenza. Appena inviato il ticket va a finire nelle mani del team che si occupa di aiutare i clienti e quindi diventa una priorità.

Oltre al team di assistenza Binance offre aiuto tramite la pagina FAQ, cioè delle domande ricorrenti, e anche articoli correlati che permettano alla clientela di capire come funzionino alcuni meccanismi che sono tipici di un sito di scambi come questo.

Come posso attivare un account con Binance?

Clicca qui per cominciare!

Non c’è nessuna ragione per non poter attivare un account in pochi minuti, anzi, questo è quello che ci sembra decisamente più facile da fare, in questo sito cinese, che è palesemente molto avanzato rispetto ad alcuni siti di scambio che ci chiedono di fare tutta una serie di operazioni che non è per nulla facile, in questo particolare momento storico in cui è molto più evidente che si vogliano fare scambi senza aspettare chissà quali verifiche del nostro account.
Qui serve avere delle criptomonete per aprire un deposito, quindi se non si hanno a portata di mano è bene fare un passaggio precedente che è quello di passare su un altro sito exchange che permetta di fare questo tipo di trade, cioè dalla moneta tradizionale a quella cripto e poi entrare su Binance.

Quello che mi preme dire, che poi è una cosa a cui credo fortemente nella vita è che Binance, come tutti questi siti che si occupano di trade, sono per me l’emblema della modernità e noi alla modernità ci dobbiamo abituare, non dobbiamo avere paura dei tempi che cambiano ma dobbiamo sapere come cambiano e perché cambiano, questa è la verità. Proprio per questa ragione il mio consiglio è sempre quello di abbracciare questi che sono siti di comprovata sicurezza, che hanno dalla loro la capacità di essere comunque piuttosto semplici e molto sicuri appunto.

La sicurezza quando si tratta di danaro dovrebbe essere la priorità e Binance sembra essere perfettamente in linea con questo che è il nuovo trend di questa nuova economia.

Non dobbiamo guardare a questo tipo di cose con gli occhi di chi non si fida. Noi dobbiamo solo ragionare su quello che ci sembra essere utile come fonte di guadagno. Le criptomonete, negli ultimi 5 anni, sono diventate una ragione di grande interesse.

Diventare delle monete con un valore così alto in pochissimo tempo ha reso il mondo del trading con le criptomonete davvero un argomento da prime pagine dei giornali economici.

Questo è il trend che dobbiamo cavalcare senza avere paura di fare il passo più lungo della gamba, anche perché stiamo parlando di qualcosa che ha preso una consistenza inaspettata proprio grazie al numero di transazioni e al numero di persone che controllano le transazioni e che al tempo stesso, con il loro lavoro di mining e al tempo speso, non fanno altro che aumentare il valore di queste monete che non hanno un valore prestabilito come le monete tradizionali ma assumono un valore differente quanto più vengono cercate, decrittografate e usate.

Binance è un sito di trading moderno, appena nato è già diventato uno dei siti più usati nel mondo. Questo perché ha il tasso di cambio più basso tra tutti e perché è un sito in cui ci si sente sicuri, due cose che è impossibile non pensare che siano entrambe davvero fondamentali. Quindi, perché non provare?